Periodo: maggio 2019

Di cosa si è occupato Ilturco: ideazione, coordinamento, ricerche storiche, produzione, permessi, allestimento, comunicazione (ufficio stampa, fotografie, video, grafica, testi).

Soggetti coinvolti: 94 giardini, 230 volontari under 30, 53 partner (enti pubblici, imprese e associazioni).


Due giorni dedicati ai curiosi, a quelli che davanti a un portone chiuso iniziano a sognare i giardini che non possono vedere.

Interno Verde è la manifestazione che ogni anno, per un weekend, rende possibile visitare i più suggestivi giardini privati del centro storico di Ferrara, isole segrete ricche di memoria e ricordi, attraverso i quali è possibile leggere la storia, i cambiamenti e le tante anime della città.

Nel 2019 la manifestazione si è tenuta sabato 11 e domenica 12 maggio: in questi due giornate 94 meravigliosi giardini hanno accolto piccoli e grandi “esploratori”, interessati a scoprire il capoluogo estense da una prospettiva inedita, più intima e raccolta, sicuramente sorprendente.

A guidarli tra i vicoli e gli antichi palazzi la mappa realizzata ad hoc, accompagnata dal libro contenente le descrizioni e le fotografie dei luoghi, denso di approfondimenti, interviste, ricerche, leggende, immagini storiche recuperate negli archivi e nelle soffitte.

Ad arricchire l’iniziativa un fitto calendario di eventi a tema, organizzati presso l’infopoint a Terraviva e disseminati tra i giardini: concerti, gite in battello, laboratori per adulti e bambini, mostre fotografiche, visite guidate, letture e incontri.

ESTERNO VERDE

Per la prima volta il festival si allarga ad abbracciare la campagna fuori dalle Mura Estensi, consigliando un itinerario alla scoperta della meravigliose delizie e ville che caratterizzano il paesaggio agreste di Pontegradella, Baura, Contrapò, Codrea e Quartesana. Interno Verde consiglia a tutti una bella escursione in bicicletta e a questo proposito ha inserito nel percorso varie tappe dove riposarsi e godere della bellezza del territorio, agriturismi e luoghi di grande interesse storico come l’impianto idrovoro di Sant’Antonino.

Il percorso completo, andata e ritorno, è lungo 30 chilometri, ma ci sono varie possibilità per chi volesse accorciare il tragitto sulle due ruote.

INTERNO VERDE ACQUA

Tra le novità del 2019 Ilturco – l’associazione che ha ideato e cura la manifestazione – segnala la possibilità di visitare Villa La Mensa, splendida dimora rinascimentale immersa nella natura, affacciata sulle acque del Po di Volano vicino al borgo di Sabbioncello San Vittore.

In linea con il passato di questo stupefacente complesso e con la sua futura gestione, che prevede un rilancio basato sulla promozione del turismo slow, Interno Verde accompagna alle visite guidate la possibilità di scoprire da un punto di vista inusuale la bellezza del paesaggio ferrarese, grazie alle gite fluviali a bordo del battello Nena, che salperà dalla darsena di Ferrara per approdare direttamente nel parco della villa.

INTERNO VERDE ARIA

Interno Verde esplora il cielo. Grazie alla collaborazione dell’AeroClub Ferrara e del Gruppo Volo di Aguscello è stato possibile ammirare Ferrara e la bellezza dei suoi innumerevoli spazi verdi da una prospettiva particolarmente emozionante, quella dell’aereo.
Si è potuto prenotare la propria gita tra le nuvole per sorvolare il meraviglioso disegno del centro storico oppure per scoprire la vastità della campagna che circonda la città, attraversata dai fiumi e dai canali, punteggiata di ville storiche e vecchi casali.


Vai al sito di Interno Verde